Suggerire il visibile attraverso l'invisibile

Milano Book Fair, il libro in mostra al Parco Esposizioni Novegro. Si è svolta il 26, 27, 28 e 29 ottobre. Milano Book Fair, nasce con l’obiettivo di creare un polo culturale nella capitale lombarda, seguendo le orme delle ormai collaudate fiere del libro di Torino e Roma. La manifestazione si è svolta al Parco Esposizioni di Novegro ed è stata promossa da MJM Editore e Publishers Worldwide Organization: protagonisti 220 editori e oltre 32 illustri ospiti dall’Italia e dall’estero, il tutto accompagnato da un fitto programma di intrattenimento per adulti e bambini. Nel calendario delle manifestazioni della Milano Book Fair merita attenzione il Premio Nux, un riconoscimento ideato dagli organizzatori e da un Comitato Professionale Letterario interno alla Fiera: il premio vuole omaggiare scrittori e poeti che hanno dato un contribuito culturale alla società con la loro vita artistica e le loro opere. Quattro i premi previsti, uno dei quali è stato assegnato all’ospite d’onore Mogol, che sabato mattina ha presentato il suo libro “Ciliegie e amarene”, edito da Minerva. Il premio, in questa prima edizione, è stato dedicato a Giuseppe Girolamo, che nel naufragio della nave Concordia si è reso protagonista di un gesto eroico, rischiando la vita per salvare un bambino. Tema della fiera è stata la Scienza e la Tecnologia, dall’origine del cosmo alle nuove frontiere dell’intelligenza artificiale, con la grande esclusiva del volume inedito sul genio di Leonardo Da Vinci, presentato dalla Pinacoteca Ambrosiana. Il Paese ospite è stato l’Argentina, la cui presenza è stata promossa da Arturo Curatola, vice presidente della Camera di Commercio italiana in Argentina. Il Paese ha portato una rappresentanza dei suoi autori e della sua cultura e ha dato il via, attraverso la presenza della FAIGA (Federación Argentina de la Industria Gráfica y Afines), ad una collaborazione tra l’industria grafica argentina e l’editoria italiana. Il riscontro del pubblico è stato positivo, seppur inferiore alle aspettative ma la prima edizione è sempre una sorta di “test”: l’affluenza è stata media, maggiore nelle giornate di sabato e domenica, più “debole” venerdì e lunedì, dove però hanno compensato le scolaresche. Apprezzamenti per l’organizzazione e l’assistenza dei promotori, mentre gli espositori hanno individuato nella carenza dei collegamenti verso la fiera e nel pagamento dell’ingresso, gli “ostacoli” all’affluenza del pubblico; solo gli appassionati di libri si sono effettivamente recati a questa manifestazione.

Altro in questa categoria: « Frammenti Laminati »

Camaleonteart

Camaleonteart è un progetto interattivo di pittura e performance collocato all’interno della ricerca artistica di Francesco Cinelli, che vive e lavora a S.Maria a Monte (Pi)...
 

Leggi tutto...

Eventi

FRANCESCO CINELLI. L’ANIMA RITROVATA

FRANCESCO CINELLI. L’ANIMA RITROVATA

Le opere dell’artista toscano nel Lu.C.C.A. Lounge&Underground dal 3 dicembre 2016 al 5 febbraio 2017

Studiare e dipingere un corpo attraverso se stesso non in quanto corpo ma in quanto mente mi permette di esplorare mediante sinergie diverse, quali la pittura e lo spazio, soluzioni cromatiche e percettive determinanti per la mia ricerca artistica.

Mi interessa esplorare tutte quelle sensazioni ed emozioni che rappresentano le caratteristiche dell'essere umano, del proprio io in modo autentico, vero, in un modo del tutto normale: qualità necessarie, a mio avviso, per contrastare una società che ci vuole sempre più oggetto e meno soggetto della nostra vita.Logo cf nero